Tecnica

La nostra tecnologia rende redditizia l'energia geotermica.

Finora, è stato difficile eseguire una foratura profonda con il diametro del foro richiesto per essere in grado di generare un flusso sufficiente per estrarre abbastanza energia. I miglioramenti nella tecnologia di perforazione e nei metodi di analisi della roccia fresca ora ci consentono di perforare in profondità la roccia fresca con grandi dimensioni con costi ragionevoli.

Per essere in grado di estrarre più energia dalla roccia di quanto sia possibile con la tecnologia tradizionale, sono necessarie temperature più elevate e flussi maggiori. Abbiamo le conoscenze e i metodi necessari per costruire impianti che utilizzano energia geotermica profonda con una buona redditività.

Alcuni fattori importanti per un impianto geotermico di successo

Fai ricerche approfondite

Sviluppare un piano di progettazione e perforazione di pozzi

Utilizzare un metodo di perforazione efficace.

Misura e registra tutti gli elementi durante il lavoro

Stimolare fino a creare superficie e volume sufficienti

Crea abbastanza flusso

Le nostre partnership garantiscono qualità e risultati.

Aktiebolaget Geotermi Sweden lavora a stretto contatto con i rappresentanti delle università e università svedesi, dove diversi professori e dottori tecnologici svedesi in materie pertinenti legate alla nostra attività hanno assicurato l'accesso alle conoscenze e il feedback all'accademia. Abbiamo anche stretti contatti e collaborazioni con alcune delle principali aziende nazionali e internazionali del settore. Abbiamo anche contatti con i principali fornitori di grandi pompe di calore che forniscono informazioni e conoscenze.

Cos'è l'energia geotermica?

L'energia geotermica è il calore generato all'interno della terra. La parola geotermia deriva dalle parole greche geo (terra) e therm (calore). L'energia geotermica è una fonte di energia rinnovabile perché il calore viene continuamente prodotto all'interno della terra. Il calore geotermico è stato utilizzato fin dall'antichità per il bagno e il riscaldamento degli edifici. Dall'inizio del 20 ° secolo, l'elettricità è stata generata anche dall'energia geotermica.

L'energia è formata in profondità all'interno della terra dal lento decadimento delle particelle radioattive nel nucleo terrestre.

La terra ha quattro parti o strati principali: un nucleo interno di ferro, un nucleo esterno di magma caldo, un mantello di magma e pietra che circonda il nucleo esterno e una crosta di roccia solida che forma i continenti e il fondo del mare.
Gli scienziati hanno scoperto che la temperatura nel nucleo interno della Terra è di circa 6000 ° C, che è calda come la superficie del sole.

La crosta terrestre è divisa in parti, le cosiddette placche tettoniche. Il magma si avvicina alla superficie terrestre ai bordi di queste piastre, dove si verificano molti vulcani. La lava che esplode durante un'eruzione vulcanica consiste in parte di magma. La roccia nella crosta assorbe il calore dal magma nel sottosuolo e più in profondità nella roccia si possono raggiungere temperature più elevate.

Cosa è stato fatto finora?

Le esperienze di piante geotermiche profonde sono molte e buone in quanto sono in circolazione da molto tempo, principalmente in aree con crosta terrestre sottile dove l'energia è vicina. Un problema per noi alle nostre latitudini è stato che i metodi di perforazione che sono esistiti finora non hanno permesso di utilizzare l'energia dall'interno della terra. Né profondità sufficiente né dimensioni sufficienti sono state raggiunte con i metodi di perforazione finora dominati, che hanno presentato difficoltà sia finanziarie che tecniche.

Un metodo è la perforazione rotante in cui una punta da trapano viene pressata con grande forza e ruotata verso il basso nella roccia fresca per penetrarla. Il metodo è ampiamente utilizzato nella trivellazione petrolifera e in altre perforazioni in rocce porose e molli. Lì il metodo è efficace a grandi profondità ma nel substrato roccioso molto duro è praticamente impossibile ottenere profitti a causa della grande usura degli utensili e del basso tasso di penetrazione.

Un altro è la perforazione a martello con martello pneumatico, che viene utilizzata principalmente per pozzi geotermici e d'acqua dove è molto efficiente. Tuttavia, perforare con un colpo d'ariete a una profondità maggiore è difficile poiché i compressori di oggi erogano una pressione massima di circa 35 bar. Con l'acqua nel foro, la pressione della colonna d'acqua a 350 metri di profondità diventa di circa 35 bar, il che significa che il martello non funziona più.

Inoltre, vi è una perforazione a percussione con un martello ad acqua. La perforazione può essere eseguita a una pressione molto elevata, ma poiché l'acqua non è comprimibile, la velocità dell'acqua diventa troppo bassa per trasportare le talee da profondità maggiori.

Uno dei modi in cui questo può ora essere ottenuto è un tipo di martello azionato dall'acqua con l'aria disciolta nell'acqua. L'acqua dà lo spessore e l'aria dà la velocità di risciacquo. Man mano che la pressione si avvicina alla superficie, le bolle d'aria si sviluppano man mano che la pressione diminuisce gradualmente.

Negli ultimi anni sono state create strutture in cui sono stati praticati fori a profondità maggiori in granito. Questi sono usati come fonti di calore per le serre, tra l'altro, in Corea. Ci sono state anche installazioni in cui sono stati praticati diversi fori e stimolato zone di frattura tra i fori per creare un flusso lungo la roccia fresca. La stimolazione avviene in forme controllate e viene eseguita secondo un piano basato sui risultati dello studio di fattibilità.

In un impianto finito, l'acqua viene pompata in un foro, è permesso passare attraverso la zona della fessura in cui viene riscaldata, quindi conduce l'acqua in superficie attraverso uno o più fori di produzione. Tali impianti sono stati creati anche in Europa e in Finlandia è in produzione uno stabilimento. Nello studio preliminare calcoleremo le dimensioni necessarie della zona di crack, la superficie necessaria alla roccia e il modo in cui i fori di trivellazione dovrebbero essere posizionati e progettati per ottenere il risultato desiderato. Finora sono stati utilizzati metodi di perforazione tradizionali nella maggior parte degli impianti. In molti casi, le condizioni della roccia non sono state misurate e registrate, né il processo è stato controllato durante la stimolazione. Ciò ha significato che non tutti i progetti hanno avuto successo.